Categoria: Ansia da prestazione rimedi

Scopri come è (davvero!) opportuno curare l’ansia da prestazione

curare l'ansia da prestazione

Spesso mi chiedono come è possibile curare l’ansia da prestazione. E’ ovvio che siamo nell’ambito dei problemi di ansia, tuttavia l’ansia da prestazione è qualcosa di molto più specifico e si manifesta quando ci si preoccupa eccessivamente, in maniera immotivata e ossessiva, di una determinata azione e/o avvenimento con cui ci si dovrà misurare.

In poche parole: mi preoccupo ed ossessiono così tanto per il fatto che dovrò fare una determinata cosa, o vivere un certo avvenimento, tanto da inficiare la modalità di svolgimento vera e propria dell’azione specifica che poi andrò a compiere.

In pratica, volendo spiegare il tutto in modo molto concreto, l’ansia prestazionale è una vera e propria “profezia che si auto avvera”: mi preoccupo così tanto di non essere in grado e/o all’altezza di fare una determinata cosa, che alla fine questa mia ossessione mi rende davvero totalmente incapace di effettuare l’azione che ha creato lo stato ansiogeno stesso.

Ciò detto, esistono infinite ansie da prestazione per quante sono le attività umane: in abito sportivo (pensiamo all’ansia ossessiva di molti atlteti prima di una gara…), professionale, scolastico, relazionale, sociale e non ultimo in campo sessuale.

Come combattere l’ansia da prestazione?

come combattere l'ansia da prestazione

Sempre più spesso ragazzi giovani o uomini con qualche anno in più mi domandano come combattere l’ansia da prestazione. Quest’ultima è un fenomeno psicologico, di tensione mentale e preoccupazione, verso il rapporto sessuale e il soddisfacimento della partner.

Questa tensione mentale spesso riesce a generare nell’uomo un’insicurezza tale da creare una sorta di blocco pscologico che crea, in molti casi, veri e propri problemi di erezione durante il rapporto sessuale (e più avanti vedremo come).

Quindi, dinanzi a episodi di flop erettivi sempre più frequenti, diventa più che lecito per molti uomini domandarsi come combattere l’ansia da prestazione ed evitare problemi.

Prima di scendere nei dettagli, è assolutamente necessario comprendere alcune dinamiche sessuali per evitare tutte quelle presunte soluzioni veloci che, anziché combattere l’ansia da prestazione soesso invece ne accentuano solo le cause scatenando ulteriori disfunzioni erettili tra le lenzuola.

Quali sono le vere soluzioni per l’ansia da prestazione?

ansia da prestazione soluzioni

Per trovare valide soluzioni all’ansia da prestazione sessuale, bisogna prima comprendere cosa sia esattamente l’ansia da prestazione (e cosa non sia) e da cosa scaturisce, provocando poi quei problemi di erezione durante il rapporto sessuale con la partner. Problemi che affliggono moltissimi uomini anche giovanissimi e in perfetta salute.

Comprendere queste dinamiche aiuta a trovare le soluzioni efficaci per il timore di fallire a letto, evitando le soluzioni scelte con troppa fretta e che il più delle volte portano soltanto ad un aggravarsi dello stato d’ansia e dei problemi erettivi collegati a essa.

L’ansia da prestazione sessuale è uno stato psicologico di preoccupazione o incertezza nei confronti dell’esito del rapporto sessuale con la partner, e spesso è relegato ai problemi di erezione poiché in moltissimi casi è la vera causa scatenante delle disfunzioni erettili.

Il problema di erezione avviene perchè l’ansia da prestazione blocca o frena l’eccitazione sessuale necessaria a provocare il meccanismo psico-fisiologico dell’erezione, e questo può accadere anche in assenza totale di problemi di natura organica nella zona genitale.

L’eccitazione mentale dovrebbe idealmente provocare la produzione di stimoli ormonali e bioelettrici, per fare affluire sangue nei corpi cavernosi del pene, in modo tale da portarlo poi in erezione.

Ansia da prestazione e rimedi: cosa funziona veramente e cosa no?

ansia da prestazione rimedi

La ricerca sempre più crescente di rimedi per l’ansia da prestazione sessuale è un chiaro segno di come la società e i costumi sociali e sessuali siano parecchio cambiati rispetto al passato. L’ansia da prestazione maschile, nella sfera della sessualità, non va intesa come una malattia che arriva dal nulla, ma piuttosto come il sintomo di cause e condizioni specifiche e che si manifestano sotto forma di tensioni mentali, insicurezza, timori e paura di fallire durante i rapporti sessuali.

Una delle conseguenze più diffuse dell’ansia da prestazione maschile è quella legata al meccanismo psico-fisiologico dell’erezione. Infatti, come vedremo più avanti, uno stato ansiogeno può provocare spesso problemi di erezione come le varie forme di disfunzione erettile, oppure problemi sessuali come l’eiaculazione precoce. Da qui è facile intuire per quale motivo vi è una sempre maggiore ricerca di soluzioni e rimedi per l’ansia da prestazione.

Ma per poter parlare e trovare i rimedi più adatti, bisogna comprendere prima come si manifestano questi problemi, poi come alcuni rimedi per l’ansia da prestazione possono rivelarsi inutili se non dannosi e infine quali rimedi possono essere invece più adatti. Potrebbe essere del tutto inutile scegliere e trovare, attraverso tentativi, dei validi rimedi se prima non si comprendono alcune dinamiche.

L’ansia da prestazione sessuale può manifestarsi in varie forme con diversi sintomi e anche le cause stesse possono essere varie. La cosa interessante da comprendere, e di cui molti uomini non si rendono conto, è che spesso quello che molti credono essere i sintomi dell’ansia da prestazionale, in realtà sono la sua causa stessa